I Miracoli di Valeria

mai una stagione esatta

Facile a dirsi, per il signor padrone, campare a millecento euro il mese.
Valeria osserva le sue scarpe buone, e prova a ricordare quando le ha comprate, se due, o tre anni fa, alla svendita di quel negozio che chiudeva i battenti. Trentanove euro strappati alla spesa settimanale, rimediati centesimo su centesimo dai resti del supermercato, anzi del discount, che prima pareva che ci andassero solo gli extracomunitari, e ora la fila alla cassa la fanno pure le mogli degli impiegati.
Guido è in fabbrica da una vita, ma lo stipendio pare fermo da due, e se prima si mangiava la carne anche due volte a settimana, se la frutta non mancava mai, se la verdura era quella del fruttarolo, ora la pastasciutta tiene banco sei giorni su sette, la domenica tanto si va da mamma.
Valeria tutte le mattine prepara la colazione per Pietrino, che sia bella abbondante, che…

View original post 472 more words

ODIO GLI PSICOLOGI

Olimpia Parboni Arquati

psicoterapia-inefficace1

Odio gli psicologi che mentre tu parli di quello che hai mangiato a cena, loro si chiedono quanti conflitti irrisolti ti porti dentro. Quelli che se arrivi in ritardo ad un appuntamento di cui non te ne frega niente, ti dicono che si tratta di una resistenza inconscia. Quelli che per difendersi da una scelta cattiva danno del narcisista patologico alla persona con cui stanno uscendo ultimamente. Odio gli psicologi che incasellano il dolore della gente dentro le definizioni statistiche che trovano sui libri, perché denominare le cose fa stare meglio loro, e non la gente. Quelli convinti che se non riescono ad incasellare niente mica pensano che l’esistenza quando fa male non ha confini, ma che gli esperti stanno lavorando su come chiamarti quando sei triste in un certo modo. Quelli che parlano sempre di depressione e mai di tristezza, sempre di dipendenza e mai di cattivo amore, sempre…

View original post 1,111 more words